mercoledì 2 settembre 2015

Szekszárd e il mistero di Wood Morrison.

A volte qualche follower diventa collaboratore di questo blog e manda uno scritto. E a volte dietro alle parole si cela un mistero.
È il caso ora dell'americano Mark Wood Morrison (45 anni), che segnala la città ungherese di Szekszárd (circa 34mila abitanti, capoluogo della provincia di Tolna, nel Transdanubio, sud dell'Ungheria), “famosa per le produzioni di vini e situata a sud del fiume Sió, che collega il lago di Balaton el Danubio”.

Continuo la segnalazione con le parole di Mark (mia traduzione dall'inglese).
Questa piccola città è la più importante di una regione chiamata Sárköz. Nei secoli passati fu un insediamento celtico e poi romano. Il sesto re d'Ungheria, Bela I, le conferì lo status di Città Reale e nel 1061 fondò un'abbazia benedettina. Il municipio fu progettato nel 1828 da Mihály Pollack, e all'interno ci sono la Sala Liszt e la Galleria Ester Mattioni. Liszt visse nel Palazzo d'Agosto. Un altro interessante museo mostra la vita e le opere di Mihály Babits (1833-1941). Non molto lontano sul monte Kálvária nel 1986 fu costruita una scultura da István Kiss per celebrare il 925° anniversario della fondazione della città. Mihály Pollack (30 agosto 1773 – 5 gennaio 1855) fu un architetto ungherese, figura chiave dell'architettura neoclassica. La sua opera principale è il Museo Nazionale Ungherese (1837-1846). Mihály Pollack è nato a Vienna nel 1773. Tra il 1793-1974 si trasferì a Milano dal suo fratellastro architetto Leopold Pollack. Nel 1798 si trasferì a Pest, dove nel 1808 assunse un ruolo guida nella Commissione per l'Abbellimento della città, e divenne sempre più influente. Tra il 1810 e il 1830 progettò molti edifici residenziali, e più tardi palazzi ed edifici pubblici. La sua espressione architettonica progredì dal barocco verso lo stile neoclassico.”

Posso aggiungere di mio che la zona di Sárköz comprende alcuni piccoli villaggi, come Öcseny, Decs, Sárpilis e Alsónyék. Poco più a sud esiste anche la città di Sárköz, che nel primo dopoguerra diventò parte della Romania.

Quale mistero si cela dietro tale segnalazione?
In calce a questo scritto, Mark aggiunge – oltre alla propria data di nascita – queste informazioni.
James Morrison dei Doors (8 dicembre 1943 – 3 giugno 1971) nacque in Florida, a Melbourne, ma i genitori di Morrison vivevano a Roma (Usa).
L'attrice Natalie Wood (cognome Usa) nacque il 20 giugno 1938 in Russia [in realtà, da genitori russi ma a San Francisco, Usa, ndr] e morì il 29 novembre 1981 in Usa.”

Insomma, Mark sarebbe il figlio naturale del poeta-cantautore Jim Morrison e dell'attrice Natalie Wood (entrambi morti in circostanze misteriose), anche se ufficialmente non risulta un legame tra i due artisti.
È così, o è solo un desiderio?
E cosa lega Mark alla cittadina ungherese di Szekszárd?