lunedì 14 settembre 2015

Da Budapest a Milano. Da Raffaello a Schiele.

Autoritratto come martire, Artemisia Gentileschi (1593-1653)
Una delle maggiori collezioni di quadri al mondo è al Museo di Belle Arti di Budapest (Szépművészeti Múzeum).

Dal 17 settembre 2015 al 7 febbraio 2016 Milano (Palazzo Reale) ospita 76 capolavori provenienti dal museo ungherese. 
Si tratta della mostra Da Raffaello a Schiele”: una sorta di museo ideale” con l'evoluzione del'arte moderna..
La storia della pittura occidentale (con i suoi vari generi), dal Rinascimento al Novecento, viene ripercorsa attraverso alcune delle più belle opere di Artemisia Gentileschi, Cezanne, Dürer, Gauguin, Goya, Manet, Monet, Rodin, Raffaello, Schiele, Tintoretto.
Oltre ai dipinti, sono esposti alcuni disegni preparatori delle opere.