domenica 20 luglio 2014

Budapest, una guida diversa.

Per chi si appresta ad andare a Budapest – magari per la 22° edizione del più grande festival europeo di musica elettronica (Sziget fesztival, 11-18 agosto ‘14) – può essere utile una guida.
Online è disponibile gratuitamente Budapest: A Critical Guide, di Török András, che nella capitale dirige una fondazione culturale privata. La prima edizione cartacea della guida risale al 1989 ed è stata più volte aggiornata dall’autore fino all’8° edizione del 2014. Nel 1991 è uscita perfino un’edizione in italiano (Budapest: Una Guida Diversa, Officina Nova), ormai introvabile, se non nelle librerie antiquarie di cui è ricca l’affascinante capitale ungherese.

L’edizione online della guida, completa e accurata, è in inglese ed è aggiornata al 2011.
Oltre 400 pagine di informazioni, con foto, mappe, cinque itinerari da percorrere a piedi, una cronologia storica e un’introduzione alla lingua ungherese. Török aggiunge vari consigli su dove fare amicizia, sui luoghi indispensabili da visitare, e – per soggiornare e divertirsi – rinvia al sito sempre aggiornato:

Ecco i 10 posti da non perdere nella “Parigi dell’Est”:
-         Budavári Palota “Palazzo della fortezza di Buda” (prima fortezza medievale, poi palazzo rinascimentale del re Mattia Corvino, quindi distrutto dai turchi, infine ricostruito dagli Asburgo in stile neobarocco),
-         Duna “Danubio” (il grande fiume blu coi suoi battelli e i suoi ponti, come il Lánchíd),
-         Margit sziget “Isola Margherita” (col parco più bello di Budapest),
-         Memento Park (le statue del periodo socialista),
-         Országház “Parlamento” (in stile neogotico, 1884-1904),
-         Széchenyi Gyógyfürdő “Terme di Szécheny”,
-         Szt. István Bazilika “Basilica di Santo Stefano (il re fondatore dello Stato magiaro cristiano),
-         Szépművézeti Múzeum “Museo delle Belle Arti”,
-         Vajdahunyad vára “Castello di Vajdahunyad” (romantico castello tran silvano ricostruito, 1896-1908, nel grande parco cittadino di Varosliget),
-         Zsinagóga “Sinagoga” (la più grande d’Europa, seconda nel mondo).

Per concludere, se si vuole anche andare alla scoperta della “Budapest italiana” consiglio una vecchia pagina web dell’Istituto di Cultura Italiana a Budapest.


-          Budapest: A CriticalGuide
-          “Budapestitaliana”